This Is My Brave rifiuta le donazioni dalla vendita dei libri di Jamie Lynn Spears

Jamie Lynn Spears sul red carpet

L'organizzazione no profit This Is My Brave si rifiuta di accettare denaro donato da Jamie Lynn Spears. Credito foto: Imagecollect.com/Admedia

La scorsa settimana, Jamie Lynn Spears ha pubblicato su Instagram che aveva finito il suo libro, Things I Should Have Said, e avrebbe donato una parte dei proventi del libro a un'organizzazione no profit per la salute mentale, This Is My Brave.



Sfortunatamente, This Is My Brave ha deciso di non accettare alcuna donazione dalla Spears a causa del contraccolpo dei fan e dei sostenitori di Britney Spears.





Secondo E! Notizia , Britney si è sentita abbandonata da sua sorella per molto tempo. Britney si sente come se Jamie Lynn l'avesse abbandonata nel momento del bisogno. Britney ha chiarito di non avere alcun sostegno familiare, nemmeno da parte di sua sorella.

Dopo che Jamie Lynn Spears ha annunciato il suo libro, Britney ha pubblicato sulla sua pagina Instagram, sembrando deridere le Lance più giovani.



In una didascalia della foto, ha scritto, Psssssss anche un'ottima notizia... Sto pensando di pubblicare un libro l'anno prossimo ma ho problemi a trovare un titolo, quindi forse i miei fan potrebbero aiutare!!!! Opzione n. 1... 'Merda, davvero non lo so' Opzione n. 2... 'Mi interessa davvero cosa pensa la gente'.



Tra il contraccolpo pubblico e il post della stessa Britney Spears, sembra che This Is My Brave abbia deciso di prendere in mano la situazione e creare il proprio post su Instagram per separarsi da Things I Should Have Said.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da This Is My Brave (@thisismybrave)



Nonostante il contraccolpo, alcuni fan sono ancora interessati a quali contenuti saranno nel libro di Jamie Lynn Spears, mentre altri sono più concentrati su ciò che fa esattamente This Is My Brave.

brandi e kandi la mia vita da 600 libbre ora
Potrebbe piacerti anche: Britney Spears rifiuta l'invito a Ballare con le stelle di Tyra Banks

Di cosa sono le cose che avrei dovuto dire?

Things I Should Have Said di Jamie Lynn Spears è un romanzo che documenta la sua lotta contro i problemi di salute mentale. Ha annunciato il completamento del libro sul suo account Instagram l'11 ottobre.

La foto includeva quella che sembra essere la copertina del libro e una sincera descrizione del viaggio di Spears nella scrittura del romanzo.



Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Jamie Lynn Spears (@jamielynnspears)

Sebbene ci siano stati molti contraccolpi dal suo annuncio, ha anche un certo supporto nei suoi commenti. Tuttavia, vale la pena notare che i commenti sul post sono stati limitati.

Jamie Lynn Spears sembra aver sempre avuto una connessione molto emotiva con sua figlia Maddie, ma nel 2017 Maddie ha avuto un incidente con l'ATV che avrebbe potuto essere fatale.

A parte il tumulto dell'incidente di sua figlia, la Spears annunciò più tardi quello stesso mese che si aspettava il suo secondo figlio.

Secondo Rivista USA , Jamie Lynn Spears ha detto che quell'anno è stato pieno di alcune delle più grandi sfide della mia vita.

Sebbene le sue intenzioni di condividere i proventi del suo libro con This Is My Brave siano state respinte, la star non ha rilasciato una dichiarazione in merito all'organizzazione no-profit in questo momento.

Uno sguardo a This Is My Brave

Quello che era iniziato come il blog di una madre mentre attraversava la sua vita con la malattia mentale alla fine è diventato un evento per molte persone per condividere le proprie storie sulla convivenza con la malattia mentale, attraverso una serie di arti performative.

Potrebbe piacerti anche: Justin Timberlake vorrebbe 'parlare' con Britney Spears ora che la tutela è terminata

Secondo il Questo è il mio sito Web coraggioso , Jennifer Marshall ha scritto un blog anonimo per 18 mesi intitolato Bipolar Mom Life. Durante il suo periodo di scrittura anonima, ha ottenuto supporto e comunità attraverso la sua piattaforma online.

Quando ha trovato il suo primo lavoro di scrittura retribuito, ha smesso di scrivere in modo anonimo. Non ci volle molto perché AOL riprendesse la sua storia e circa sei mesi dopo, Marshall ebbe l'idea per il suo spettacolo teatrale.

L'idea era quella di creare uno spettacolo di narrazione in cui i membri della comunità potessero raccontare le loro storie di navigazione nella malattia mentale e aiutare a porre fine allo stigma dietro la condizione.

Dopo il suo debutto nel 2014, This Is My Brave ha prodotto oltre 75 spettacoli e ha presentato quasi 875 narratori. Nel maggio 2021, hanno tenuto il loro primo National Teen Show.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da This Is My Brave (@thisismybrave)

Sebbene possa sembrare spaventoso per alcuni essere così aperti sulla salute mentale, This Is My Brave offre una prospettiva unica alle arti performative, come recita il loro sito web, Storytelling salva vite.